Progetto Sette Regioni

Scoprite dove viene svolto il progetto More »

Manifestazioni e Gare

Tutte le gare e le manifestazioni Libertas le troverai qui. More »

RISULTATI

Tutti i risultati delle Società Libertas More »

FOTO

Ecco tutte le foto che ci avete inviato More »

More than Sport

JUDO non vuol dire solo Agonismo More »

CONTATTI

Vuoi darci suggerimenti cerchi delle informazioni guarda qui. More »

CALENDARI ATTIVITA LIBERTAS

Scopri le date di tutti gli eventi Libertas More »

 

2° Judo in Amicizia 2016

da http://www.ksdkparma.it/

Sabato 20 gennaio, 226 piccoli judoka provenienti da tutta la regione hanno invaso Colorno per il 2° Judo in Amicizia 2016. L’appuntamento ha coinvolto, oltre gli allievi della nostra Scuola con i suoi corsi interni ed esterni della Scuola Adorni, Scuola Corazza, Scuola Micheli, Scuola Corridoni, Scuole Cocconi e Racagni, Scuola Sanvitale, Casa Famiglia, Medesano, San Polo di Torrile, S.Benedetto, Ponte Taro, Langhirano, Polisportiva Lanzi Colorno, Galaxy Judo Collecchio, Punto Blu Monticelli Terme, anche altri provenienti dal Kyu Shin Do Kai Fidenza, Geesink Modena, Geesink Due, A.S.D.Sankaku Reggio, A.S.D. Judo Casalasco e per la prima volta anche dei nuovi amici del Judo Tempesta Cortemaggiore.

Foto

La seconda edizione del 2016 è stata organizzata dal KSDK Parma in collaborazione con il Centro Nazionale Sportivo Libertas, con la Polisportiva Lanzi Colorno ed eccezionalmente con l’ASD Colorno Baseball che ringraziamo per l’ospitalità nella loro tensostruttura. La giornata è cominciata, infatti, con un “piccolo” imprevisto risolto grazie alla tempestiva gestione dell'”emergenza” delSindaco di Colorno Michela Cavana e alla grande disponibilità delPresidente dell’ASD Colorno Baseball Claudio Tortini che non ha esitato a prestarci la sua struttura permettendoci di portare avanti la nostra attività. Dopo i saluti e i ringraziamenti di rito ad opera di Derna Palmisano,Responsabile dell’Attività Giovanile del KSDK, la parola è passata al nostroPresidente Francesco Rasori, che ha salutato i presenti lasciando subito spazio ai bambini, veri protagonisti della giornata.

Foto

Il “via alle danze” è stato dato dai più piccoli che, divisi in due squadre, zampe e rane, si sono sfidati con il Sumo, il tiro alla fune ed il percorso. Contemporaneamente sulle altre 4 aree sono cominciati anche gli incontri di randori a terra dei ragazzi un pochino più esperti. Consegnata la prima ondata di medaglie è toccato poi ai più grandi, nati tra 2005 e il 2007, salire sul tatami e animare il resto del pomeriggio con incontri di randori a terra, randori in piedi e di shiai. Prima di dare il via anche alla loro attività, però, il Vicepresidente Lucia Rubini ha ricordato che parte del ricavato dalle iscrizioni è stato devoluto allo Star Judo Club Centro Maddaloni di Napoli da sempre impegnato nel aiutare i ragazzi di Scampia attraverso la pratica del Judo. Nonostante l’iniziale imprevisto lo Staff KSDK è riuscito a gestire molto bene la giornata e, come ha detto Derna ai ragazzi a fine serata, questo è stato possibile grazie al meccanismo ormai ben oliato che sta dietro l’organizzazione delle nostre attività. Ringraziamo di nuovo il Sindaco Cavana e il Presidente Tortini per la disponibilità ma non solo, un GRAZIE particolare va a tutti i genitori che si sono adattati alla situazione d'”emergenza” aiutandoci così a fare in modo che tutto si svolgesse nel migliore dei modi. Infine un giusto riconoscimento va anche allo Staff KSDK, a partire da Derna e Lucia fino ad arrivare alle nuove leve, passando per gli insegnanti dei corsi di Judo, che hanno saputo gestire con efficienza “marziale” la giornata senza perdere la concentrazione ma soprattutto il sorriso.