Progetto Sette Regioni

Scoprite dove viene svolto il progetto More »

Manifestazioni e Gare

Tutte le gare e le manifestazioni Libertas le troverai qui. More »

RISULTATI

Tutti i risultati delle Società Libertas More »

FOTO

Ecco tutte le foto che ci avete inviato More »

More than Sport

JUDO non vuol dire solo Agonismo More »

CONTATTI

Vuoi darci suggerimenti cerchi delle informazioni guarda qui. More »

CALENDARI ATTIVITA LIBERTAS

Scopri le date di tutti gli eventi Libertas More »

 

BENVENUTI

Benvenuti nel sito judo.libertasnazionale.it Lo scopo di questo sito è quello di mettere in evidenza e a conoscenza di tutti, le attività che vengono svolte grazie all’ente di promozione LIBERTAS in modo particolare le attività del JUDO. Chiunque organizzi una gara un evento un circuito riconosciuto dalla Libertas e vuole condividere risultati, foto e statistiche basta scrivere a: judo.libertasnazionale@gmail.com e nel più breve tempo possibile verrà inserito l’articolo riguardante l’attività. Ricordate di specificare data, sede di gara, società organizzatrice, partecipanti, classifiche, foto e chiaramente il vostro articolo. Per qualsiasi informazione potete anche rivolgervi al Consigliere Nazionale - Coordinatore Nazionale del Judo Libertas per il Nord Edoardo Muzzin a muzzin.edoardo@gmail.com Cordiali Saluti Centro Nazionale Sportivo Libertas

Regolamenti campionati 2017

Regolamenti dei Campionati 2017 deliberati dalla Giunta Nazionale del 26 ottobre 2016.

bando-campionati-nazionali-2017-1

regolamento-campionati-a-squadre-2017

regolamento-campionati-individuali-2017

regolamento-campionati-individuali-di-campestre-2017

Lettera del Presidente

Lettera Presidente Nazionale Libertas – Elenco Discipline Sportive Dilettantistiche

Criterium Libertas Treviso

Il primo Criterium “città di Treviso” organizzato sotto l’egida della Libertas e nell’ambito dell’ottava edizione dell’ormai consolidato Trofeo Internazionale di Judo intitolato alla città.

Il criterium che coivolgeva tutti i bambini e le bambine in età preagonistica (2005 2006 2007 2008 2010 2011) alla fine ha registrato un affluenza record di 212 mini atleti di 23 società per lo più provenienti del Veneto del Friuli  e del Trentino. Sede dell’avvenimento è stato l’accogliente Palacicogna di Ponzano Veneto all’interno del quale, sopra i cinque tatami pronti per ospitare la gara del giorno successivo, sono stati ricavati ben 16 aree di gioco/combattimento e un coloratissimo circuito motorio. Se per i più piccini ben tre erano le prove da superare ovvero un confronto in ne waza, il circuito motorio e il gioco delle fascette, per i più grandicelli la formula utilizzata per permettere a tutti di svolgere una prova costruttiva è stata quella della suddivisione in gironcini da tre o quattro miniatleti e appunto il conftronto “all’italiana” in tachi waza. Un vero successo riuscito anche grazie alla preziosa collaborazione dei tanti tecnici ospiti che hanno collaborato nell’arbitraggio e conclusosi con l’ambita e brillantissima medaglia per tutti.

gironixls

Latina, sport ed emozione alla 1^ edizione del “Trofeo Rino Molina”

Domenica 11 dicembre 2016 presso la Palestra dell’Istituto Scolastico comprensivo di Borgo Faiti si è svolta la prima edizione del “Trofeo Rino Molina” di judo, evento conclusivo della stagione sportiva pontina di questa disciplina e che è stata l’occasione migliore per celebrare la memoria dello storico Presidente del C.P.S. Libertas Latina, improvvisamente scomparso lo scorso anno.

Il rinnovato Consiglio Direttivo della Libertas di Latina, presieduto ora dal Prof. Alfonso Masullo, ha accolto con emozione di condividere con tutti gli appassionati del judo, disciplina estremamente amata dal compianto Presidente, l’organizzazione di un evento a Lui dedicato, non solo per esprimere a nome di tutti la gratitudine per l’impegno e la passione da Lui profuse nel sostenere e promuovere questa attività sportiva, in tutti gli anni di dirigenza e di maestro di judo nella Libertas, ma, soprattutto, per testimoniare tangibilmente gli importanti risultati conseguiti grazie a Lui.

Il Presidente Masullo, dando il benvenuto a tutti i presenti, ha affermato che tale occasione ha rappresentato in maniera concreta e visibile a tutti l’impareggiabile eredità trasmessa dall’amico Rino e che si è deciso con consapevole responsabilità di ricevere e di consolidare per non disperdere il patrimonio culturale, educativo e sportivo raggiunto, che ha portato il judo pontino ad arricchire l’attività di tale disciplina all’interno delle molteplici esperienze nazionali della Libertas.

In particolar modo, è importante sottolineare come la gioia, l’entusiasmo e la caparbietà degli oltre 150 giovanissimi atleti ed atlete, dai ai 16 anni, che si sono misurati sul tatami sostenuti da caloroso tifo dei propri genitori, familiari, amici e spettatori presenti, hanno costituito un’originale testimonianza per celebrare con serenità e vitalità l’insegnamento del maestro Rino Molina che sosteneva “come uno sportivo prima di tutto deve imparare ad essere un uomo” e, quindi, come ha affermato il Presidente Masullo “è responsabilità di ognuno di noi, dirigenti, tecnici e volontari nello sport, essere consci dell’enormi responsabilità educative che si hanno nei riguardi dei propri allievi, a cui insieme alle gestualità tecniche, è indispensabile insegnare e trasmettere anche il valore della dignità di sé stessi, del rispetto dovuto a sé stessi ed agli altri, dell’importanza di condividere principi ed ideali di solidarietà nei confronti di tutti indistintamente e di riconoscere l’importanza di accettare gli altri, perché quali educatori si sta concorrendo a costruire e consolidare la personalità di questi giovani, che costituiscono il futuro della nostra comunità. Infatti, nonostante la comprensibile emozione di molti presenti, questa manifestazione, organizzata dall’A.s.d. Judo Club Arca e supervisionata tecnicamente dal Maestro Arcangelo Giarracca, responsabile provinciale Libertas di disciplina, ha visto la partecipazione delle seguenti prestigiose realtà sportive laziali, che non hanno voluto mancare a tale riconoscimento dell’incredibile sforzo tecnico ed organizzativo nel judo di Rino Molina: oltre al Judi Club Arca, hanno preso parte la Pol. Azzurra di Frosinone, il Samurai Latina, il Kodokan Anzio, il Judo di Fondi, l’Arte del judo di Fondi, il Judo Shion di Sermoneta, l’A.s.d. Musashi di Terracina e l’Appia Sport di Terracina. Il prestigio dell’evento è stato arricchito dalla presenza del Delegato Provinciale del C.O.N.I., Fabrizio Malgari, dal Governatore dell’Area 11 del Panathlon Interational Club, Massimo Zichi, dal Presidente del Panathlon International Club di Latina, Gervasio Marini, dall’Assessore allo Sport del Comune di Sezze Enzo Eramo e da funzionari e dirigenti dell’Amministrazione Comunale di Latina.

Durante la consegna delle medaglie e di un zainetto, offerto dallo sponsor dell’evento Play App Store, agli atleti/e per gratificare il loro impegno posto nelle intense e coinvolgenti performance della giornata, il Prof. Masullo a nome e per conto del Presidente Nazionale Libertas, Prof. Luigi Musacchia, ha donato una targa alla Famiglia Molina, rappresentata dalla vedova, Sig.ra Annarosa Gravina, e dalla figlia, Sig.ra Roberta, ed a nome di tutti le ha invitate a rimanere alla Libertas di Latina, per sostenere il proseguimento del cammino segnato dal compianto Rino.

Questa 1° edizione del Trofeo Rino Molina, certamente, non è stata vissuta come il rammaricato termine della presenza di qualcuno, bensì ha rappresentato una tappa ricca di emozione e pathos, per le comprensibili circostanze, di un percorso quotidianamente in evoluzione, che si svilupperà nel corso dei prossimi anni ed attraverso il quale sarà possibile coltivare e far emergere i promettenti risultati delle iniziative, dei progetti e dei sogni di un uomo e di un dirigente sportivo, che ha saputo farsi amare, apprezzare, stimare e che dalla Casa del Padre, per chi come noi condivide la sua fede, saprà essere sempre presente accanto a chi come il Prof. Masullo, i Consiglieri del Comitato di Latina e tutti i dirigenti e tecnici di Latina hanno deciso di raccogliere tale impareggiabile eredità, che già solo oggi costituisce un bellissimo e prezioso patrimonio per tutta la Libertas.

Judo in Amicizia

Centro Nazionale Sportivo LIBERTAS organizza in collaborazione con KSDK PARMA “JUDO in Amicizia” 2017 COLORNO (PR) Palazzetto “E. Ferrari” Via G. Onesti, 2

MANIFESTAZIONE DI JUDO CON RANDORI ARBITRATO PER BAMBINI E RAGAZZI NATI NEL 06/07/08/09/10/11/12

Circolare Invito Judo in Amicizia Colorno 21gen2017

Modello JudoInAmicizia 21gen1

regolamento generale

Trofeo Giovanile Libertas Vittorio Veneto

Il Centro Sportivo Nazionale LIBERTAS organizza SABATO 12 MARZO  il Torneo Giovanile Libertas di Judo nell’ambito del 30° Torneo Internazionale “Judo Vittorio Veneto” in collaborazione con  asd Judo Vittorio Veneto col patrocinio di: Comune di Vittorio Veneto – Comune di Conegliano Provincia di Treviso – Regione Veneto
Manifestazione non competitiva per tutti i tesserati  LIBERTAS  ed aperta ai tesserati   F.I.J.L.K.A.M.

TROFEO VITTORIO VENETO_Libertas

 

News Società

KSDK PARMA:
Stage Invernale KSDK
Kyu Shin Do Kai e Centro di Aiuto alla Vita
Il KSDK inizia il 2017 con il Winter Camp

POLISPORTIVA VILLANOVA:
Rassegna stampa 3-1-16

J.TAMAI:
2017 già da incorniciare per i Bianco Rossi

Progetti CIP

Circolare del centro nazionale Libertas per progetti per conto del CIP. Le associazioni interessate sono invitate a leggere bene il bando e di realizzare il progetto. 

Progetti CIP

Progetti Comitato Paralimpico Italiano

Firmato il nuovo Protocollo d’intesa tra ANCI ed Enti di Promozione Sportiva

Il 21 dicembre, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, ha avuto luogo la conferenza di presentazione del nuovo Protocollo d’intesa tra l’ANCI (Associazione dei Comuni Italiani) e 15 Enti di Promozione Sportiva.

Gli aspetti fondamentali di questa mission vanno dall’incoraggiamento all’inclusione sociale al miglioramento della qualità della vita, passando per la diffusione dei corretti regimi alimentari al fine di constrastare emarginazione, problemi di salute e disturbi quali obesità.

Un passo fondamentale per raggiungere l’obiettivo è dunque rappresentato da un dialogo diretto tra Enti di Promozione Sportiva, attori principali per lo sviluppo e la prativa dello sport di base, e gli Enti Locali, delegati alla promozione sportiva nei rispettivi territori.

Il Protocollo rappresenterà un tramite per attivare consulenze dirette da parte degli EPS agli Enti Locali, per orientare le scelte urbanistiche e di impiantistica, supportare gli Enti nella programmazione di campagne sportive, aventi una visione ampia su tutti quegli aspetti che direttamente e indirettamente sono interessati dal tema dello Sport.

Al protocollo hanno aderito i seguenti EPS: Aics, Acsi, Asc, Asi, Csain, Csen, Csi, Cns Libertas, Cusi, Endas, Msp, Opes, Pgs, Uisp, Us Acli.

20170103protocollo intesa Anci-Eps

Vodafone Italia lancia “Call for Ideas”: il bando da 1,6 milioni per avvicinare i disabili allo sport

La Fondazione Vodafone Italia ha indetto un bando rivolto a tutte le associazioni, agli enti e alle organizzazioni no profit italiane impegnate nella promozione dello sport: “Call for Ideas”, un’iniziativa che prevede 1,6 milioni di euro per sostenere le idee e i progetti più brillanti deputati alla diffusione della pratica sportiva tra i diversamente abili.

Il bando si basa sul concetto di sport come potente motore di crescita ed integrazione, soprattutto per chi quotidianamente è alle prese con limiti e problematiche che derivano da disabilità fisiche o cognitive.

Al progetto possono aderire enti e associazioni no profit presenti sul territorio nazionale, quali: società e associazioni sportive senza scopo di lucro, federazioni sportive paraolimpiche, federazioni sportive riconosciute dal CIP come discipline sportive paraolimpiche, enti di promozione sportiva paraolimpica, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali o consorzi di cooperative sociali, associazioni di promozione sociale (APS), associazioni, fondazioni e imprese sociali riconosciute e iscritte presso il Registro delle Imprese secondo la legge 155/2006.

Per chi volesse candidarsi può farlo online, fino al 31 gennaio 2017, sul sito www.fondazionevodafone.it, compilando il form online e allegando la documentazione richiesta sul progetto che vorranno presentare.

I progetti candidati saranno valutati ed esaminati da un comitato di valutazione con competenze ed esperienza specifica nei settori di riferimento, che terrà conto dell’impatto sociale, inteso come numero di persone coinvolte ed impattate dall’idea progettuale, dell’esperienza in ambito sportivo e, in particolare, di inclusione sportiva, dellafattibilità tecnica e sostenibilità economica, della replicabilità, originalità e innovazione del progetto.

L’iniziativa è realizzata con il supporto del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e della Unit Education & Services del Gruppo 24ORE.

Per maggiori informazioni sul bando, visitare il sito: www.fondazionevodafone.it.

News dalle società

ASD VITTORIO VENETO:
Da Bergamo a Bolzano sempre sul podio
Argento Vittoriese nella finale nazionale di Coppa Italia Judo

KSDK PARMA:
Il KSDK inizia il 2017 con il Winter Camp
Training Camp – 7° Randori Day 2016 Pomigliano D’Arco

KUROKI TARCENTO:
SOSTIENE IL KUROKI
Il gran gesto di Marika e Fabio nel giorno della premiazione

KUMIAI:
KUMIAI – Un anno di splendidi risultati
Carola Paissoni insignita della Medaglia di Bronzo al Valore Atletico dal CONI

JUDO CLUB TOLMEZZZO:
Premiazione Centro Provinciale Sportivo Libertas Udine 2016
Allenamento Femminile 17/12/2016

POLISPORTIVA VILLANOVAS:
Rassegna stampa 3-1-16
L’incredibile anno di successi