Progetto Sette Regioni

Scoprite dove viene svolto il progetto More »

Manifestazioni e Gare

Tutte le gare e le manifestazioni Libertas le troverai qui. More »

RISULTATI

Tutti i risultati delle Società Libertas More »

FOTO

Ecco tutte le foto che ci avete inviato More »

More than Sport

JUDO non vuol dire solo Agonismo More »

CONTATTI

Vuoi darci suggerimenti cerchi delle informazioni guarda qui. More »

CALENDARI ATTIVITA LIBERTAS

Scopri le date di tutti gli eventi Libertas More »

 

3° Judo in Amicizia 2015

da: http://www.ksdkparma.it/

Sabato 24 Ottobre, 230 piccoli judoka provenienti da tutta la regione hanno invaso il Palazzetto dello Sport di S.Polo di Torrile per il 3° Judo in Amicizia 2015.

Foto

L’appuntamento di ieri è stato il primo dell’anno 2015/2016 ed ha visto coinvolti gli allievi del Kyu Shin Do Kai Parma con i suoi corsi interni ed esterni di San Polo di Torrile, S.Benedetto, Ponte Taro, Langhirano, Polisportiva Lanzi Colorno, Galaxy Judo Collecchio e Punto Blu Monticelli Terme inoltre, si sono uniti a noi anche i piccoli atleti del Kyu Shin Do Kai Fidenza, Geesink Modena, Sankaku Reggio, Judo Casalasco, Hidenobu Yano per una grande festa durata tutto il pomeriggio.

L’attività propedeutica è stata organizzata dal KSDK Parma in collaborazione con il Centro Nazionale Sportivo LIBERTAS e con il Patrocinio del Comune di S. Polo e Torrile. Durante la giornata si sono uniti a noi anche il Sindaco del Comune di San Polo e Torrile Alessandro Fadda e l’Assessore allo Sport Giorgio Faelliche hanno ribadito l’importanza dello Sport per i più piccoli affermando che manifestazioni come questa sono importantissime per stimolare e mantenere viva l’attività sportiva nei paesi.

Foto

A rappresentare la FIJLKAM, invece, era presente il Vice Presidente del Settore Judo della Regione Emilia Romagna, il M° Giuliano Gibertoni, anche lui molto contento di vedere così tante persone unite sotto il segno dello Sport e del Judo per i più piccoli.

Foto

Come sempre a dare “inizio alle danze” sono stati i più piccoli che divisi in due squadre, bianchi e rossi, si sono sfidati con il Sumo, il tiro alla fune ed il percorso.

Foto

Contemporaneamente sulle 6 aree allestite nel parterre sono cominciati anche gli incontri di randori a terra dei ragazzi un pochino più esperti.

Foto

Consegnata la prima ondata di medaglie è toccato poi ai più grandi, nati tra 2004 e il 2006, salire sul tatami e animare il resto del pomeriggio con incontri di randori a terra, randori in piedi e di shiai.

Alla fine della giornata sono state le facce soddisfatte e sorridenti dei piccoli judoka con la loro medaglia al collo a confermare la riuscita dell’attività. Ringraziamo l’amministrazione comunale per averci dato l’opportunità di ospitare questo evento nella loro bellissima struttura che ha permesso di accogliere 230 bambini ed un folto pubblico di parenti e amici. Infine, grazie anche ai genitori per la partecipazione e a tutto lo staff KSDK che con precisione ed efficienza ha organizzato l’evento.