Progetto Sette Regioni

Scoprite dove viene svolto il progetto More »

Manifestazioni e Gare

Tutte le gare e le manifestazioni Libertas le troverai qui. More »

RISULTATI

Tutti i risultati delle Società Libertas More »

FOTO

Ecco tutte le foto che ci avete inviato More »

More than Sport

JUDO non vuol dire solo Agonismo More »

CONTATTI

Vuoi darci suggerimenti cerchi delle informazioni guarda qui. More »

CALENDARI ATTIVITA LIBERTAS

Scopri le date di tutti gli eventi Libertas More »

 

Category Archives: più di uno sport

Podio Europeo nel Judo per Prosdocimo e Stangherlin

Nell’impegnativa European Judo Cup di Berlino le due atlete di punta della nazionale italiana conquistano l’oro ed il bronzo continentale

A quanto pare una coppia vincente nel Judo europeo è ancora una volta targata Vittorio Veneto. Giorgia Stangherlin ed Alessandra Prosdocimo (quest’ultima ora in forza col Gruppo Sportivo Carabinieri) hanno nuovamente onorato la maglia azzurra della nazionale italiana salendo sull’ impegnativo podio dell’European Judo Cup di Berlino. La gara coi suoi 524 atleti, selezionati a rappresentare 38 nazioni europee, è da sempre un banco di prova non indifferente.

Nonostante ciò, nella categoria di peso fino a 70 Kg. neppure la russa Taimazova è riuscita a fermare la nostra Alessandra, che una dopo l’altra ha vinto tutte le sue avversarie conquistando alla fine una meritata medaglia d’oro.   Anche Giorgia Stangherlin non ha avuto vita facile nella categoria di peso fino a 78 Kg.   Superata pure lei una russa al primo incontro, ha quindi continuato l’impegnativo avvicinamento al podio, che però e’ riuscita a salire solo al terzo posto, dopo l’unico incontro perso con la  tedesca Wagner vincitrice a fine gara dell’oro.  Un’avversaria fra l’altro così’ difficile da essere la prima in classifica nella “ranking list” mondiale, dove oltretutto Giorgia si colloca come migliore atleta italiana oltre ad essere campionessa nazionale assoluta in carica.    Un risultato comunque di rilievo, che oltre a porre ancora una volta in risalto la scuola di Judo del Palasport vittoriese, ha selezionato la coppia vincente Prosdocimo Stangherlin fra le migliori atlete che rappresenteranno l’Italia nell’ormai prossimo Campionato Europeo di Settembre a Malaga.

Judo Libertas Porcia: Un anno costellato di successi

Stagione molto intensa per il Judo Libertas Porcia che non si è limitata ai soli corsi pomeridiani,  ma si è recata all’interno delle scuole elementari per l’educazione sportiva dei più piccoli, riuscendo a portare nuovi iscritti alla società per favorire il cambio generazionale.

Lustro e soddisfazione ha portato all’associazione purliliese il 21° Trofeo Città di Porcia con oltre 400 partecipanti di ben 18 società.

Il Circuito Propaganda e il Criterium Giovanissimi FVG hanno visto trionfare Andrea Cigalotto, Mattia Menegatti e Serodine Samuel, che hanno realizzato il GRANDE SLAM, la vittoria di tutte le tappe, ma non solo, questo gruppo con i veterani della Polisportiva Villanova ha conquistato iL Gran Premio Esordienti A di Tarcento, quello di MONTEREALE e la COPPA ARGO LEVEGHI, mentre nelle altre gare si sono sempre piazzati fra le prime 5 società in regione.

Il 10° Campionato Provinciale Libertas PN dedicato a “EDDY” PAGGIARO (scomparso prematuramente lo scorso anno) campionato composto da tre tappe la prima al Palazen di PORDENONE, poi a SAN VITO e la tappa finale a MONTEREALE VALCELLINA, ha portato ben 6 Campioni Provinciali.

Il 10 maggio si sono svolti gli esami per il passaggio di cintura con una grande festa al Palazen, esame superato da tutti quanti con un impegno notevole soprattutto dai più piccoli.

Reta un rammarico nello staff perchè, nel secondo semestre sportivo, per mancanza di spazi e di disponibilità orarie, la società è stata costretta a chiudere le nuove iscrizioni, nonostante l’importanza formativa del Judo Libertas Porcia, che non insegna solo a partecipare alle gare o a vincere medaglie e competizioni, ma soprattutto uno stile di vita positivo, basato sul rispetto del prossimo e l’educazione.

Le iniziative dell’Associazione comunque non si fermano, e prevedono nei prossimi fine settimana l’utilizzo del bellissimo chalet della Polisportiva Libertas Villanova ad Andreis, per proseguire le attività in un ambiente particolarmente accogliente, invitante e meditativo.

Resoconto Porcia 15-16
Dati classifiche 15 16

Il Judo KIAI si prepara al gran finale

E’ stata una stagione intensa anche per il gruppo del Centro Avviamento allo sport Judo Kiai Atena Libertas di Portogruaro che quest’anno ha partecipato a ben 15 manifestazioni tra gare , stage, open sport con una pattuglia di ben 47 bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni seguiti dai tecnici M°Marco Dotta e l’allenatrice Cuzzolin Federica con i collaboratori Fulvio Brumatti , Giulia Zonta, Caterina Bozza , Tommaso Drigo e Claudio De Micco.

Tra le manifestazioni a cui la società ha partecipato sono state scelte quelle più idonee ai programmi di sviluppo di questo settore prevedendo sia delle attività ludiche ma anche specialistiche senza però arrivare all’eccesso agonistico in età precoce ma con un approccio adeguato alla fascia di età , tra le attività di questa stagione è stato inserito il Kata per i più grandi e formato due squadre di Judo show tra i più piccoli .

Tra le manifestazione partecipate in questa stagione le più importanti sono state il Torneo delle Cinture ad Eraclea e Iesolo , le attività della Libertas come il torneo di Porcia , le Libertiadi di Gemona svoltesi a fine maggio e infine il campionato provinciale di Judo Libertas di Pordenone che si è svolge in tre prove , ora manca solo la finalissima che si svolgera il 12 giugno a Montereale Valcellina manifestazione resa possibile anche grazie alla sensibilita degli sponsor tecnico come il C.C. GRANFIUME dove saranno in lizza una pattuglia di 27 miniatleti che in base alla classifica attuale , dopo le due prove cercheranno di vincere il campionato provinciale Libertas ;Barbuio Pietro, Giacomini Gabriel, Giacomini Soraya, Luison Nicolo, Patorno Davide,Piccolo Alexander, Piscicelli Tommaso, Bortolusso Nicolo, Caltanisetta Daniel, Colavitti Maria, Curci Ludovico, Nigro Vinicio Luis, Di Luca Paco, Driusso Matteo, Fanicchia Paolo, Fior David, Nonis Nicolo, Tesoro Girolamo, Tollardo Eliana, Corapi Stefano,  Fancel Francesco,  Pellarin Carlo,  Rizzetto Samuel, Sesum Darko , Squerzi Nicolo, milanese Aurora, Mut Emanuele

gruppo bambini bianca rossa P1070415

“Nessuno escluso”: Il Judo a servizio dell’inclusione sociale ed educativa

Inclusione sociale ed educativa attraverso lo sport, questi gli obiettivi del bando Libertas “Nessuno Escluso” che ha premiato il progetto dell’associazione “Crescere sul Tatami Judo Libertas”,  in collaborazione con Progetto Genius Loci e Judo Libertas Porcia, ancora in corso nel Plesso Gozzi dell’Istituto Comprensivo PN Sud.

Sono state organizzate attività sportive in orario extrascolastico all’interno della scuola, al fine di rafforzare la rete territoriale dei servizi, incidendo in senso positivo sulla qualità della vita dei ragazzi. Il programma è pensato anche per andare incontro anche alle esigenze dei genitori, affinché durante le ore lavorative possano sapere che i propri figli rimangono in ambienti sicuri e controllati, dove svolgono attività sportive e altamente formative.

Il progetto è ancora in corso, ma, dati gli enormi successi ottenuti, si prevede di arricchirne il programma con una giornata di aggiornamento rivolta a insegnanti, tecnici e operatori sul tema “La valenza dell’attività motoria nel percorso di apprendimento e inclusione” condotto da un esperto, il Prof. Seclì dell’Università di Modena (Dipartimento Educazione e Scienze Umane).

Crescere sul Tatami sta per avviare inoltre un’attività motoria di Judo extrascolastica, inserita nel progetto di attività integrative a scelta volontaria.

Lo sport, e in particolare il judo, sarebbe funzionale ad acquisire abilità motorie di base, sviluppare aspetti cogniti-metacognitivi e relazionali; e porterebbe ad una naturale socializzazione, creando nuove occasioni di scambio fra gli studenti in un ambiente fortemente motivante e significativo.

nessuno escluso

News società

Continua il nostro aggiornamento:

Kuroki Tarcento:
Campionati Europei di Kata

Polisportiva Villanova:
Pass per il tricolore e Criterium Giovanissimi

Kumiai:
Terza prova del “Trofeo delle Cinque Prove del Samurai”
Qualificazioni Campionati Italiani Assoluti ed Es.B

KSDK Parma:
Festa dello Sport a Collecchio
Qualificazioni ai Campionati Italiani Assoluti 2016 e Campionati Italiani Esordienti 2016

Judo Club Tolmezzo:
Quattro impegni agonistici in due giorni

Polisportiva Villanova: aperte le iscrizione per il Punto Sport Estate 2016

Sono già aperte le iscrizioni per il Punto Sport Estate 2016 della Polisportiva Villanova, che ha già preparato un programma settimanale cha va dal 13 Giugno al 29 luglio 2016, cui è possibile aderire con la massima flessibilità.

Si può frequentare l’intera giornata oppure mezza giornata. La merenda e il pranzo sono al sacco, e c’è anche la possibilità di riscaldare cibi al microonde.

Il “piano delle attività” cambia ogni settimana e prevede la possibilità di provare numerosi sport, fra cui JUDO, SUMO, RUGBY, ATLETICA , TIRO CON L’ARCO, CALCETTO, PALLAVOLO, TENNIS TAVOLO, SOFTBALL, PALLA A MANO, DODGEBALL, CANOA, GIOCHI SPORTIVI E ACQUATICI.

Ognuno potrà scegliere gli sport da frequentare in base anche alle proprie capacità ed attitudini; ed oltre alle attività̀ sportive saranno organizzate attività̀ ricreative e giochi.

Per info e prenotazioni è possibile recarsi al Palazen, in via Pirandello n. 35 a Pordenone, tutte le mattine dalle 9.00 – 12.30 e i pomeriggio di lunedì – martedì- venerdì 16.30 – 19.00 oppure polisportiva.villanova@gmail.com

1462982598K180318

 

“Passeggiate solidali” in festa

Sabato 14 maggio ad Andreis una camminata e un pic nic per concludere in bellezza il progetto finanziato dal CSV e realizzato da Avis e Polisportiva Villanova

È positivo il bilancio del progetto “Passeggiate solidali”, che si concluderà allo Chalet Villanova di Andreis, sabato 14 maggio, dalle 10 in poi. L’iniziativa, partita a novembre 2015, è stata promossa dall’Avis comunale di Villanova, grazie al sostegno del Centro Servizi Volontariato del Friuli Venezia Giulia, ed è stata realizzata con la collaborazione della Polisportiva Villanova. In questi sei mesi, un gruppo variegato di adulti e volontari, accomunati dalla voglia di passare del tempo insieme all’aria aperta, praticando uno stile di vita sano, ha seguito un programma di passeggiate guidate dall’accompagnatrice Jessica Macera. I percorsi, adatti a tutti, si svolgevano una volta alla settimana, ogni giovedì mattina, nel quartiere di Villanova a Pordenone.

Queste passeggiate sono state un’occasione d’incontro con chi è meno fortunato e hanno rappresentato un momento di crescita per tutti, con la partecipazione aperta ad anziani e disabili. Importante è stato il coinvolgimento in particolare degli associati dell’Unione italiana ciechi e del Comitato Paraolimpico. Sono nate così nuove occasioni di incontro, nel quartiere e nella città di Pordenone, rendendo concreti i valori del volontariato e della solidarietà. Ciò è anche in linea con quanto stabilisce la convenzione tra Avis nazionale e l’Ente di Promozione Sportiva Libertas (a cui aderisce la Polisportiva Villanova) al fine di portare avanti azioni congiunte per la promozione di stili di vita sani, dello sport, del dono e della solidarietà.

Per partecipare all’evento di sabato ad Andreis è necessario contattare l’Avis comunale di Villanova al seguente numero: 3206587112 o scrivendo a villanova.comunale@avis.it.

WUNDERKAMMER FESTEGGIA 150 ANNI DI AMICIZIA TRA ITALIA E GIAPPONE

DAL 10 APRILE 2016 SPETTACOLI, DEGUSTAZIONI, INCONTRI

      settimana-giapponese

Per festeggiare i 150 anni dei rapporti diplomatici internazionali e commerciali tra Italia e Giappone Wunderkammer dedica, a partire dal 10 aprile, un’intera settimana alle tradizioni, alle arti e alle musiche di questo antico Pease attraverso spettacoli ed eventi dalle varie contaminazioni nello spirito di quella stanza delle meraviglie che il festival Wunderkammer rappresenta. Ambasciata Giappone.

Al via dunque il 10 aprile alle 18 al Ristorante “Trattoria ai Fiori “ – ingresso libero – con l’Inaugurazione della mostra fotografica WunderCamera, foto di Roberto Srelz, Serena Bobbo,Lorenzo Spadaro e Giuseppe Galatti Garitta, e con la degustazione di Sakè, bevanda sacra per il Giappone, a cura di Giovanna Coen dell’Associazione YKIAT  nel quale verrà illustrata la storia e il metodo di produzione, veramente unico, di questa particolare bevanda, oltre a degustare due “Premium Saké”, che perfettamente si abbinano con il cibo italiano.  

 

Lunedì 11 aprile, sempre alle 18,  alla LuxArtGallery di via De Rittmeyer 7/a – ingresso libero – si terrà “DANZA D’INCHIOSTRO”, esibizione di Shodo (calligrafia giapponese) del Maestro Enrico Viola.

Firma

Non si tratta di un incontro soltanto sulla “bella scrittura” poiché lo Shodo è qualcosa di radicalmente diverso, in cui ha un ruolo fondamentale la cultura più antica che ha percorso, e continua a percorrere, il Giappone.

Nel suo significato di “via” allo shodo viene riconosciuta una valenza sociale ed educativa, con le caratteristiche di una vera pratica etica che sono proprie a tante arti tradizionali giapponesi.

Quando guardiamo a un’opera di calligrafia non ci troviamo soltanto davanti a una scrittura, né a un dipinto, ma a segni resi in maniera fortemente espressiva e dunque fortemente legati al gesto, tema centrale di questa decima edizione di Wunderkammer.

Tra gli appuntamenti in programma, in collaborazione con l’ERT, il concerto di Sayuri Nagoya, vincitrice della Rome International Fortepiano Competition, nella Basilica di San Silvestro il 12 aprile alle 20.30 (biglietti su vivaticket) e lo spettacolo “Nō – BACH” che vedrà il 16 aprile al Teatro Rossetti alle 21, uno splendido Frederick Haas dialogare, attraverso il clavicembalo, insieme all’arte della spada del maestro Masato Matsuura (biglietti al Ticket Point e Teatro Rossetti).

Sayuri Nagoya

Il Teatro Noh, fondato in Giappone nel 14° secolo, è una delle più antiche arti performative al mondo, designato come patrimonio intangibile dell’umanità dall’UNESCO. La sua gestualità si è evoluta costantemente dalle origini fino al Periodo Edo, contemporaneo al nostro barocco.

Tra gli appuntamenti anche workshop, una conferenza-spettacolo sul teatro Nō e sull’aikido a cura di YKIAT e ancora una degustazione di te con la collaborazione di Tea Time, la proiezione al Cinema dei Fabbri di “Kagemusha, l’ombra del guerriero” ma anche lo showcooking e cena di cucina giapponese con il maestro Tatsumoto Katsuya alla Trattoria ai fiori “Il gusto del Giappone: sushi e dintorni” il 17 aprile alle 18 alla Trattoria ai Fiori (prenotazioni obbligatorie allo  328 8079920 o presso il ristorante 348 9368426).

RICORDATE! VIVATICKET E’ VALIDO FINO A 6 ORE PRIMA DEGLI SPETTACOLI.

 

Il programma delle giornate seguenti:

Mercoledì 13 aprile ore 18.00 – Tea Time – Via del Monte 1 – ingresso 5 euro

L’AROMA DEL GIAPPONE – Degustazione Tè giapponesi

A cura di Patrizia Orlando
cerimonia-te

Tea Time, in collaborazione con Wunderkammer, per la settimana dedicata all’amicizia tra Italia e Giappone, propone una degustazione guidata di tè giapponesi.

Il tè è conosciuto  in Giappone fin dal XI secolo d.C., quando alcuni monaci buddisti, al rientro dal loro viaggio in Cina, portarono con sé le preziose piantine della Camelia da cui si ottiene il tè. Da quel momento il tè ebbe un’enorme successo in tutto il Giappone, a cominciare dalle classi più agiate fino a tutta la popolazione.

I tè giapponesi sono fra i più apprezzati e amati al mondo, le condizioni climatiche, e la lavorazione particolare  hanno conquistato anche i palati occidentali più esigenti.

Tra gli assaggi il Gen Mai Cha, tè utilizzato anche a pasto, aromatizzato con il riso tostato, il Bancha primaverile, versione più raffinata del comune Bancha, il tè più consumato in Giappone, il Sencha primaverile dai freschi sentori erbacei per concludere e il Gyokuro, uno dei tè giapponesi più apprezzati.

La degustazione sarà condotta da Patrizia Orlando, titolare del negozio Tea Time.

E’ richiesto un contributo di €5 ed è gradita la prenotazione.

 

Giovedì 14 aprile ore 19.00 – Palazzo Vivante –

Largo papa Giovanni XXIII – ingresso libero

“TEATRO NŌ – IL FIORE DELL’EMOZIONE” – Come il Teatro Nō incontra l’Occidente

Conferenza-spettacolo a cura di YŪDANSHA KYŌKAI – IWAMA AIKIDŌ – TRIESTE

Regia di Eva Mauri

taiko

Prologo all’evento “NŌ – BACH” che si terrà sabato, 16 aprile 2016, e vuole introdurre il pubblico triestino al Teatro Nō. Teatro antico, generalmente definito come “dramma lirico”, esso in realtà presenta caratteristiche veramente uniche, dove il gesto diventa protagonista per evocare emozioni che legano lo spettatore all’attore.

YŪDANSHA KYŌKAI – IWAMA AIKIDŌ – TRIESTE, un’associazione che si occupa non solo di Aikidō, ma anche dello studio e della divulgazione della cultura tradizionale giapponese nel suo complesso, attraverso conferenze e corsi, vuole in questa sede presentare un evento a cinque voci che alla parte divulgativa unirà preziosi inserti di interpretazione.

 

Venerdì 15 aprile ore 18.00 e 20.30 – Cinema dei Fabbri – ingresso 5 euro

KAGEMUSHA, L’OMBRA DEL GUERRIERO

Film di Akira Kurosawa

PastedGraphic-1

Sabato 16 aprile ore 21.00 Sala Bartoli – ingresso a pagamento

NŌ – BACH

ausonia010

Domenica 17 aprile ore 10.00 – Palazzo Vivante (ingresso Via don Marzari 4) –

ingresso libero

IL NŌ E LA SPADA: L’ARMONIA NELLA FORMA

Conferenza-dimostrazione del Maestro Masato Matsuura

a cura di YŪDANSHA KYŌKAI – IWAMA AIKIDŌ – TRIESTE

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quando nacquero, sotto il regime feudale dell’epoca Muromachi, il Teatro Nō e la Via della Spada sono stati fortemente influenzati dallo Zen e dallo Shintoismo.

Si sono poi evoluti, prendendo a prestito mutualmente alcune tecniche, si sono raffinati, diventando quindi arti che facevano parte del bagaglio culturale dei guerrieri (i samurai).

Il Maestro Masato Matsuura è un esperto di queste due arti che egli insegna a Parigi.

L’ingresso è libero, ma è gradita la prenotazione.

 

Domenica 17 aprile ore 11.30 – Palazzo Vivante (ingresso Via don Marzari 4) –

ingresso libero

EMOZIONE AIKIDO, COME SVILUPPARE L’INTELLIGENZA EMOTIVA

Workshop del maestro di Aikido Michele Marolla

A cura di YŪDANSHA KYŌKAI – IWAMA AIKIDŌ – TRIESTE

 

Aikido - Photo Set Palestra 26/06/2012

Aikido – Photo Set Palestra 26/06/2012

Nel secondo appuntamento della mattina l’Associazione YŪDANSHA KYŌKAI – IWAMA AIKIDŌ – TRIESTE, propone un workshop, guidato dal Maestro Michele Marolla, che svilupperà i temi introdotti dal Maestro Masato.

Sarà approfondito il tema riguardante il “kata”, inteso nelle arti marziali come una serie di gesti formalizzati e codificati, ma che in realtà permeano tutte le arti e la cultura tradizionale giapponese.

Il Kata è come una scrittura nello spazio, e come un suono appartiene all’istante della sua emissione, il gesto è legato allo spazio che fende, per poi scomparire, ma lo stesso gesto resta impresso nella memoria più profonda: partendo dalla tecnica si giunge all’etica.

E allora lo studio dei kata, in particolare quelli dell’Aikido, arte marziale il cui nome significa “Armonizzazione dell’energia”, conduce a una riorganizzazione della percezione, perché ci rende maggiormente consapevoli delle nostre emozioni, e, una maggiore consapevolezza, migliora qualità della vita, grazie ad un più elevato livello di empatia.

Attraverso alcune tecniche di Aikido, il Maestro Michele Marolla spiegherà (e per chi desidera, potrà provarlo) come vivere un’arte marziale, intesa come crescita personale, anche nella vita quotidiana.

L’ingresso è libero, ma è gradita la prenotazione.

Si avvisa che sul tatami si sale senza scarpe.

 

Domenica 17 aprile ore 18 – Trattoria Ai Fiori Piazza Hortis 7 – Ingresso a pagamento

IL GUSTO DEL GIAPPONE: SUSHI E DINTORNI


Show-cooking e cena giapponese con il Maestro Tatsumoto Kaysuya

sushi2
Il Ristorante “Trattoria Ai Fiori” ospiterà lo chef Tatsumoto Katsuya in occasione della chiusura della “Settimana Giapponese”.

La ricerca della perfezione estetica è un dato ancora molto presente nella filosofia di vita giapponese: bellezza e rigore formale fanno parte, al tempo stesso, della tradizione e del quotidiano, anche in cucina.

La bellezza impeccabile nella presentazione dei cibi, l’armonia dei colori nel piatto e l’equilibrio degli accostamenti, sollecitano il gusto prima ancora di aver assaggiato il cibo.

Ogni pietanza prende forma nel piatto, e il gesto del Maestro nel prepararlo, ripetuto all’infinito, risulta perfezionato fino a rendere la preparazione del cibo simile ad un rito antico.

Il Maestro Tatsumoto Katsuya si è diplomato “sushi chef” nel 1987 ed ha una sua scuola a Milano, oltre a tenere vari corsi e workshop in Italia.

In occasione del suo incontro a Trieste ci mostrerà come preparare un perfetto sushi e come tagliare con arte il pesce per il sashimi.

Seguirà la preparazione di uno dei classici della cucina giapponese: la tempura, a cui seguirà la zuppa di miso con la soba.

Lo show cooking terminerà con un dessert giapponese : i dorayaki, soffici dischi simili al pan di spagna, che prendono il loro nome probabilmente dal gong (strumento musicale), che in giapponese è chiamato appunto “dora”.

Dopo l’esibizione seguirà la cena per gustare quanto preparato dallo chef Tatsumoto.

WUNDERKAMMER RICORDA:

Venerdì 8 aprile suoneranno sul palco del Miela Chiara Vidonis, The Panicles, Matteo Brenci, TACDMY e On The Road.

 

Appuntamento ormai fisso con la migliore musica emergente del Nordest, BaRock ritorna venerdì 8 aprile alle 20 con due interpreti di primo piano: la talentuosa cantautrice triestina Chiara Vidonis e l’esplosivo trio veneto The Panicles. Il festival, ideato e prodotto interamente da ProjecTs: cinque performance all’insegna della combinazione tra la ricerca sonora e l’energia del live show in un flusso eterogeneo che spazierà tra generi e influenze, classicità e avanguardia.

150-giappone-italia ambasciata-del-giappone cinema-dei-fabbri lux-art-gallery tea-time pallone ert

Auguri con i versi di Pietro Mennea

Il 21 marzo 2013 si spegneva a Roma Pietro Mennea leader mondiale dell’atletica leggera (recordman dei 200 m. ed oro olimpico a Mosca nel 1980). Oggi – 21 marzo 2016 – rivolgiamo un doveroso “amarcord” al campione che ha detenuto il primato di 19″72 per 17 anni dal 1979 al 1996. Pietro Mennea è stato sempre considerato dall’establishment un “personaggio scomodo” che denunciava i fenomeni degenerativi dello sport (numerosi i suoi libri contro il doping), che non accettava i compromessi, che non era omologabile. Per queste motivazioni esprimo ammirazione e stima alla sua integrità etica. Alla vostra cortese attenzione la poesia “Libertà” di Pietro Mennea che evoca le assonanze valoriali della terminologia latina “libertas”.
LIBERTA’ di Pietro Mennea
Quando ho iniziato a prendere coscienza, ho sentito il bisogno di conoscerti;
quando ho cominciato a capire, ho provato ad immaginarti;
quando ho iniziato a sognare, ti ho desiderato;
quando ho iniziato a conoscere la vita, ti ho inseguito;
quando ho iniziato a realizzarmi, sei diventata la mia guida;
quando ho provato a volare, l’ho fatto per raggiungerti;
quando ho provato a fermarmi, sei stata la mia stella;
quando diventerò vecchio, ti chiedo solo di non abbandonarmi;
quando non ci sarò più, sarai sempre con me.

Con questi versi – che tratteggiano il profilo umano di Pietro Mennea – invio a voi ed alle vostre famiglie i più cordiali auspici pasquali.
Enrico Fora

II CAMPIONATO NAZIONALE YOGA ASANA

Sabato 9 Aprile 2016 si terrà a Milano il 2° Campionato Nazionale Yoga Sport presso il Teatro Pime, a partire dalle ore 15.00

Oltre ad atleti italiani provenienti da diverse città e scuole italiane, che rappresenteranno le 3 categorie: ragazzi, adulti e senior l’evento avrà un respiro anche internazionale, ospitando sia quei Paesi che non avendo una Federazione Yoga Nazionale hanno la necessità di appoggiarsi fuori confine, sia i residenti stranieri che vivono in Italia.

Apriranno la manifestazione dei bambini che si esibiranno nella pratica del Saluto al Sole, portando la loro spontaneità e gioia sul palco come buon auspicio per una giornata che non verte sulla competizione votata al risultato, ma in quanto risultato di pratica e disciplina del corpo e della mente.

La FIYS A.S.D., affiliata al Centro Nazionale Sportivo Libertas ed affilata al CONI è promotrice dell’Evento con il patrocinio dal Comune di Milano ed il supporto di numerose scuole di Yoga sparse nel territorio nazionale.

Ospite dell’evento sarà Giovanni Cinelli che intratterrà il pubblico con uno speciale Yoga della Risata, pratica ormai diffusa in più di 70 paesi al mondo che aiuterà le persone ad allenare almeno i muscoli facciali.

B.S.K. Iyengar disse “Il mio corpo è il mio tempio, le asana sono le mie preghiere”, con questo spirito invitiamo tutti a partecipare al II Campionato Yoga Sport, il cui ingresso è gratuito, per condividere una giornata dove lo yoga è vissuto come via verso la ricerca della propria verità ed integrità mettendosi in gioco nella competizione che ogni giorno siamo chiamati a vivere, quella con noi stessi.

I primi 3 atleti classificati per ogni categoria e per ogni Paese rappresentato avranno diritto ad accedere ai Campionati Mondiali 2016 che per la prima volta nella storia, grazie all’impegno e professionaità dimostrato da FIYS, avranno luogo in Italia, nella città di Pordenone il 2 e 3 Luglio 2016.

Namaste.

Roberto Vanin
Presidente Federazione Italiana Yoga Sport ASD

Banner Milano con Libertas - HD