Progetto Sette Regioni

Scoprite dove viene svolto il progetto More »

Manifestazioni e Gare

Tutte le gare e le manifestazioni Libertas le troverai qui. More »

RISULTATI

Tutti i risultati delle Società Libertas More »

FOTO

Ecco tutte le foto che ci avete inviato More »

More than Sport

JUDO non vuol dire solo Agonismo More »

CONTATTI

Vuoi darci suggerimenti cerchi delle informazioni guarda qui. More »

CALENDARI ATTIVITA LIBERTAS

Scopri le date di tutti gli eventi Libertas More »

 

Category Archives: DAL SITO NAZIONALE

COMUNICAZIONE REGISTRO CONI 2.0

In merito all’imminente partenza del Registro 2.0 del Coni, si comunica quanto segue:

Tutte le affiliazioni in essere per anno sportivo verranno automaticamente trasferite al registro 2.0, e saranno visibili alle società dall’ 8 gennaio. Le riaffiliazioni per anno solare possono essere inserite nel SIL già da ora, curando che la decorrenza sia 1/1/2018, e comunque anche nel periodo 1-7 gennaio. Tutte queste dall’8 gennaio saranno trasmesse dal SIL al Registro 2.0 e visibili alle società. Peraltro a tutti i fini (assicurativi, partecipazione a gare, ecc.) le affiliazioni ed i tesseramenti sono validi dalla data di decorrenza, quindi anche dal 1° gennaio se così è stato fatto.

Per le nuove affiliazioni, sia anno sportivo, sia anno solare, si procede esattamente come prima, e anche queste saranno visibili dal 8/1. Le singole società per accedere ai propri dati dovranno accreditarsi al Registro 2.0 con una nuova utenza, essendo quella precedente (Registro 1.0) non più valida.

Si riportano di seguito alcune FAQ (domande e risposte) pubblicate dal CONI sulla pagina del Registro Società Sportive:

  • Provo a collegarmi all’indirizzo https://rssd.coni.it/ ma il sistema non funziona.

Il nuovo programma informatico di gestione del Registro, come comunicato in precedenza, è in esercizio dal 1 gennaio 2018. Non è ancora possibile procedere all’attivazione delle nuove utenze perché è in corso la migrazione di tutti i dati contenuti nella precedente piattaforma. Il termine della migrazione è prevista per l’8 gennaio p.v.

  • La mia associazione/società è iscritta al Registro ma non compare sul sito del CONI. Perché?

Nei primi giorni dell’anno 2018, a causa della migrazione di tutti i dati dal vecchio al nuovo programma potrebbero generarsi disallineamenti nella visualizzazione dei dati sia nella sezione riservata che in quella pubblica. Ricordiamo che il Registro Pubblico mostra i nominativi delle associazioni/società sportive dilettantistiche la cui iscrizione risulti compiutamente perfezionata alle h.24:00 precedenti la consultazione. Si consiglia, in ogni caso, di entrare nella sezione riservata collegandosi all’indirizzo internet https://rssd.coni.it/ per controllare i dati e sollecitare, in presenza di inesattezze, gli organismi affilianti per apportare le correzioni.

  • La mia associazione/società, iscritta al Registro, ha già un’utenza funzionante. Con il nuovo applicativo in uso dal 1 gennaio 2018 posso accedere alla sezione riservata utilizzando lo stesso login?

    No. Tutte le utenze precedentemente attivate non saranno più valide dopo il 1 gennaio 2018. Per accedere alla sezione riservata del Registro è quindi necessario che il Legale Rappresentante provveda ad accreditarsi al nuovo applicativo mediante la compilazione del modulo di registrazione on line.
  • La mia associazione/società ha conseguito più iscrizioni al Registro. Con il nuovo applicativo è necessario ripetere l’accreditamento per ogni iscrizione?

No. Per l’accesso alla sezione riservata del Registro è prevista un unico accreditamento. Con il login ottenuto (username + password), si potrà verificare la propria posizione con riferimento a tutti i rapporti di affiliazione ed inserire i dati obligatori e/o facoltativi seguendo le indicazioni del programma.

  • Se l’iscrizione al Registro avviene per il tramite degli organismi di affiliazione, perché il legale rappresentante dell’associazione/società deve accreditarsi alla nuova piattaforma ed inserire ulteriori informazioni nella sezione riservata?

Il legale rappresentante, accedendo alla sezione riservata del Registro, oltre a verificare che tutti i dati trasmessi dagli organismi sportivi a cui è affiliato siano corretti può stampare il documento di riconoscimento sportivo. Circa le ulteriori informazioni da inserire è opportuno distinguere tra informazioni obbligatorie ed informazioni facoltative. Le informazioni obbligatorie che sono limitate agli estremi della registrazione dell’Atto Costitutivo/Statuto effettuata presso il competente ufficio dell’Agenzia dell’Entrate sono dovute soltanto dalle associazioni/società che nell’anno 2017 non erano iscritte al Registro ed attualmente sono affiliate agli organismi sportivi che ancora possono utilizzare il cosiddetto iter standard. Le informazioni facoltative, invece, riguardano il rendiconto approvato annualmente dai soci e la compilazione delle ricevute rilasciate dall’associazione/società e di quelle utili per la precompilata.

  • Quali sono gli organismi di affiliazione che per il 2018 utilizzeranno ancora il cosiddetto iter standard?

Gli organismi attualmente sono 42. Si tratta di ACI; AeCI; CUSI; FASI; FCI; FCrI; FIB; FIBa; FIC; FICr; FICSF; FID; FIDAF; FIDS; FIG; FIGB; FIGC; FIGEST; FIKBMS; FIM; FIN; FIPAP; FIPE; FIPM; FIPT; FIR; FIRAFT; FISB; FISE; FISO; FISW; FITARCO; FITAV; FITDS; FITETREC_ANTE; FITw; FIV; FIWuK; FMI; FMSI; FSI; PGS. Nel corso del 2018, però, implementati i propri sistemi informatici potrebbero chiedere di passare alla modalità web prima del termine stabilito dal Regolamento.

Chiusura degli uffici del Centro Nazionale Sportivo Libertas

Si comunica che gli uffici del Centro Nazionale Libertas rimarranno chiusi per le festività natalizie da sabato 23 dicembre 2017 a lunedì 1 gennaio 2018.

Roma, terzo corso di aggiornamento per quadri dirigenti periferici Libertas

Si è tenuto a Roma, presso la sala Giustizia del Palazzo H del CONI, venerdì 1 e sabato 2 dicembre 2017, il corso di aggiornamento per i quadri dirigenti periferici Libertas.

Il seminario, rivolto alle strutture Libertas del Centro-Sud, è stato organizzato per fornire aggiornamenti e approfondimenti sulle tematiche relative al Registro CONI 2.0 e sul sistema contabile enonomico-patrimoniale.

La prima sessione ha avuto inizio venerdì alle ore 15.00 ed ha posto l’attenzione sulle norme attuative della Delibera n. 1574 18 luglio 2017 del Consiglio del CONI.

Ha aperto i lavori il presidente nazionale Luigi Musacchia, il quale ha ricordato quanto sia necessario per l’Ente adeguare ed aggiornare la propria azione, centrale e periferica, in base alle nuove normative introdotte dal CONI.

Sono intervenuti il vice presidente Renzo Bellomi, il consigliere nazionale Daniele Bassi, ed il segretario generale Sergio Bernardini.

I lavori sono terminati alle ore 20.00.

La sessione di sabato, dedicata agli approfondimenti circa il sistema contabile economico-patrimoniale, ha avuto inizio alle ore 9.00.

Dopo l’introduzione del presidente Luigi Musacchia, è intervenuto il consulente del settore amministrativoMarco Perciballi, il quale ha illustrato la relazione a firma dello Studio Perciballi-Scalas.

I lavori si sono conclusi alle ore 13.00.

Comunicato della Giunta Nazionale Libertas (23/11/2017)

Si è tenuta in data 23 novembre 2017, presso la sede nazionale di via Po 22, Roma, la Giunta Nazionale Libertas che ha aperto i lavori approvando il verbale della precedente riunione del 26 ottobre 2017.

Nelle sue comunicazioni il Presidente Luigi Musacchia ha fatto il punto relativo ai dati delle attività sportive e formative per il 2017 estrapolati dal CONI in data 30 ottobre 2017. Successivamente sono stati portati all’attenzione della Giunta  i dati elaborati dagli uffici in merito alle affiliazioni e riaffiliazioni all’Ente per l’anno 2017.

Il Presidente ha relazionato la Giunta circa il comunicato stampa congiunto degli Enti di Promozione Sportiva con cui sono state mosse delle critiche verso la normativa della riforma del Terzo Settore nella legge di Bilancio 2018.

Il Presidente ha inoltre riportato alla Giunta i punti trattati in occasione degli Stati Generali dello Sport che hanno avuto luogo il 20 e 21 novembre 2017 al CONI.

La Giunta ha predisposto alcune modifiche del Regolamento Organico dell’Ente.

La Giunta ha successivamente approvato all’unanimità la nomina del Commissario Straordinario del Centro Provinciale Libertas di Chieti.

Dopo aver esaminato un lunga serie di altri temi di carattere organizzativo e amministrativo e aver assunto le relative delibere, la Giunta ha concluso i lavori alle ore 13.00.

 

Conferenza Nazionale dei Presidenti Regionali Libertas (23/11/2017)

Si è tenuta in data 23 novembre 2017, presso la sede nazionale di via Po 22, Roma, la Conferenza Nazionale dei Presidenti Regionali Libertas.

Ha aperto i lavori il Presidente nazionale Luigi Musacchia, il quale ha comunicato ai Presidenti Regionali che, il 30 ottobre scorso, il CONI ha estrapolato i dati delle attività sportive e formative per il 2017 presenti sulla apposita piattaforma, nonché i dati relativi ad affiliazioni/riaffiliazioni all’Ente per l’anno 2017.

Il Presidente ha relazionato i presenti circa le novità introdotte dal CONI con il Registro 2.0 ed ha informato laConferenza del comunicato stampa congiunto degli Eps avente ad oggetto la normativa di riforma del Terzo Settorenella legge di Bilancio 2018.

Il consulente del settore amministrativo rag. Marco Perciballi ha poi esposto ai Presidenti Regionali i dettagli relativi allo schema di bilancio di previsione 2018 del Centro Nazionale.

La Conferenza, dopo un’attenta analisi, ha dato parere favorevole al Bilancio di previsione 2018.

In seguito è stata sottoposta all’attenzione dei presenti la proposta di modifica al Regolamento organico deliberata dalla Giunta Nazionale. La Conferenza, in merito alla suddetta proposta, ha espresso parere favorevole.

I lavori si sono conclusi alle ore 17.40.

 

Comunicato del Consiglio Nazionale Libertas (24/11/2017)

Si è tenuto in data 24 novembre 2017, presso la sede nazionale di via Po 22, Roma, il Consiglio Nazionale del Centro Nazionale Sportivo Libertas che ha aperto i lavori approvando il verbale della precedente riunione del 23 giugno 2017.

Nelle sue comunicazioni il Presidente nazionale Luigi Musacchia ha fatto il punto relativo ai dati delle attività sportive e formative per il 2017 presenti sulla apposita piattaforma, nonché i dati relativi ad affiliazioni/riaffiliazioni all’Ente per l’anno 2017.

Il Presidente ha relazionato i presenti membri del Consiglio circa il comunicato stampa congiunto degli Enti di Promozione Sportiva con cui sono state mosse delle critiche verso la normativa della riforma del Terzo Settore nella legge di Bilancio 2018. Successivamente il Presidente ha riassunto i punti trattati in occasione degli Stati Generali dello Sport che hanno avuto luogo il 20 e 21 novembre 2017 al CONI.

In seguito è stata approvata dal Consiglio la proposta di modifica al Regolamento organico deliberata dalla Giunta Nazionale, sulla quale la Conferenza Nazionale dei Presidenti Regionali aveva espresso parere favorevole.

In merito all’organizzazione territoriale sono state ratificate le assemblee tenute dai vari Centri regionali e provinciali.

Il consulente del settore amministrativo rag. Marco Perciballi ha poi esposto ai membri del Consiglio i dettagli relativi allo schema di bilancio di previsione 2018 del Centro Nazionale.

Dopo un’approfondita analisi il Consiglio ha approvato il Bilancio di previsione 2018 del Centro Nazionale.

La seduta si è conclusa alle ore 15.30.

“ Salute, sport e movimento fisico” al centro della campagna del Ministero della Sanità e CONI

Ancora una volta è proprio il Ministero della Salute a porre l’attenzione sull’incidenza dell’inattività fisica, sui costi della sanità e sul benessere sociale. Una questione che sembra non essere ancora percepita nel suo insieme in termini di potenzialità e risorse.

Oggi il Presidente Luigi Musacchia ha partecipato alla presentazione della campagna di Comunicazione “Salute, sport e movimento fisico”, con l’intento di non abbassare mai l’attenzione su questo tema, che ci coinvolge così da vicino come Ente di Promozione Sportiva.

La conferenza stampa, presso il Ministero della Salute, Auditorium “Cosimo Piccinno”, è entrata subito nel vivo dei numeri e dei comportamenti, ponendo l’attenzione sulle occasioni mancate in termini di salute pubblica e sulle possibilità concrete di incidere sui trend positivi.

Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin insieme al Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi e al Presidente del CONI Giovanni Malagò, hanno messo sul tavolo tematiche assolutamente centrali non solo in termini di Welfare e benessere psicofisico, ma anche di leva economica.

Lo sport è al centro delle politiche europee ormai da tempo, indicato come fattore di sviluppo, di consapevolezza civica, economica e occupazionale.

La scelta del Ministero di scendere in comunicazione con una campagna in collaborazione con il CONI sui temi della inattività è certamente un segnale culturale.

Questa è la nostra dimensione, quella della promozione dello sport e del movimento che può molto nei territori e nelle famiglie. La prossimità territoriale e l’essere presenti nel tessuto sociale ci offre infatti la possibilità di sostenere un processo di trasformazione della percezione dell’attività sportiva.

L’attività fisica incide sui costi diretti e indiretti dell’assistenza sanitaria in termini di capacità produttiva e anni di vita in buona salute. Il tema continua quindi a non essere lo sport nel senso comunemente percepito del termine, ma l’attenzione al proprio corpo, dello stile di vita quotidiano, della consapevolezza che l’attività fisica è una semplice abitudine e un importante cambiamento di punto di vista.

Appalto servizi copertura assicurativa – Chiarimenti

Indagine di mercato volta all’affidamento dell’appalto avente ad oggetto i servizi di copertura assicurativa del Centro Nazionale Sportivo Libertas (di seguito “C.N.S. LIBERTAS”) mediante procedura ristretta ad evidenza pubblica.

Q: Si chiede se è previsto un format per la presentazione dell’Offerta Tecnica
R: No, peraltro si rinvia a quanto indicato all’art. 5 del Disciplinare di gara e, specificatamente, all a sezione relativa all’Offerta Tecnica.

Q: Si chiede se numero Totale degli assicurati indicati nella Scheda di Offerta Economica, su cui si calcola la base d’asta, è pari a n°605.500.
R: Si.

Q: Si chiede se la base d’asta complessiva Annua Finita di Euro 350.000,00 sia da ripartirsi tra Infortuni, RC e Assistenza.
R: Si.

Q: Si chiede se le condizioni normativo-contrattuali (i.e. Capitali; Massimali; Franchigie; Scoperti; Numero degli Assicurati; etc) del periodo a cui si riferisce la situazione sinistri fornita, siano identiche a quelle presenti nel Capitolato di Gara proposto; In caso negativo si chiede di fornire in dettaglio le differenze.
R: Le eventuali differenze possono essere desunte dalla polizza pubblicata sul nostro sito istituzionalerispetto al testo posto a base di gara.

Q: Il precedente Bando pubblicato per la gara di Ottobre 2015 prevedeva come periodo assicurativo: 31/12/2015 – 31/12/2021: si chiede se sia stata inviata disdetta dall’assicuratore per sinistrosità; si chiede altresì chi era l’Assicuratore.
R: Si, l’Assicuratore era AIG Europe Limited.

Q: Sul sito di Codesta Stazione Appaltante è attualmente presente una polizza con durata 31/12/2016 – 31/12/2018: si chiede se sia stata inviata nuovamente disdetta dall’assicuratore (AIG) per sinistrosità.
R: No, la disdetta è stata da noi inviata in data 1/08/2017.

Q: Si richiede di indicare il premio pro-capite per i periodi 31/12/2015-31/12/2016 e 31/12/2016-31/12/2018 per le coperture Infortuni. Si richiede di indicare il premio pro-capite per i periodi 31/12/2015-31/12/2016 e 31/12/2016-31/12/2018 per le coperture RC. Si richiede di indicare il premio pro-capite per i periodi 31/12/2015-31/12/2016 e 31/12/2016-31/12/2018 per le coperture Assistenza.
R: Informazioni non disponibili.

Q: Si richiedono maggiori informazioni sul sinistro RC del 2016 riservato per Euro 800.000, indicato in calce alla “statistica sinistri 2014 -2017”.
R: Trattasi di danno mortale occorso ad un istruttore di tiro accidentalmente colpito.

Q: Si chiede scomposizione dei premi in corso per le varie garanzie previste.
R: Non di nostra competenza.

Q: Si richiede se le condizioni normative specifiche previste per determinate discipline sportive, erano previste anche nel capitolato in vigore con il precedente assicuratore; in caso negativo, si chiede conferma che la statistica sinistri comunicata non tenga conto di tale garanzie/coperture.
R: Si.

Q: Si chiede di precisare se i sinistri comunicateci sono al lordo o al netto delle franchigie contrattuali.
R: Sono al lordo della franchigia.

Q: La Scheda di Offerta Economica, per chiarezza allegata, riporta la Categoria B1 (n° 3.000 assicurati), la categoria C1 (n° 2.000 assicurati) e la categoria D1 (n° 2.000 assicurati) tanto nella prima pagina dello specchietto, relativa all’”OFFERTA PREMIO ANNUO A DEPOSITO” (contribuendo quindi al computo finale della somma totale dell’importo complessivo), quanto nella seconda pagina, relativa invece all’ “OFFERTA ASSICURAZIONI INTEGRATIVE AD ADESIONE (e in sostituzione dell’assicurazione base)” come offerta separata che non contribuisce quindi al computo finale della somma totale dell’importo complessivo. Si richiede pertanto spiegazioni sull’inserimento dei predetti 7.000 assicurati tanto nella prima che nella seconda offerta.
R: I premi lordi pro-capite relativi alle Assicurazioni Integrative sono riferiti ad eventuali ulteriori assicurandi (oltre i 7.000 previsti nel computo del premio annuo a deposito) che ne dovessero fare richiesta.

Q: Con riferimento all’art. 15 del Disciplinare di Gara – gestione sinistri, si prega di chiarire/esplicitare cosa si intende con la dicitura “in collaborazione con il broker”.
R: Al riguardo, si rinvia a quanto enunciato nell’art. 17 del Capitolato Tecnico.

Comunicato della Giunta Nazionale Libertas (26/10/2017)

Si è tenuta in data 26 ottobre 2017, presso la sede nazionale di via Po 22, Roma, la Giunta Nazionale Libertas che ha aperto i lavori approvando il verbale della precedente riunione del 16 ottobre 2017.

Nelle sue comunicazioni il Presidente Luigi Musacchia ha esordito con l’organizzazione territoriale dell’Ente, portando all’attenzione della Giunta la programmazione di seminari interregionali deputati a fornire approfondimenti circa le tematiche relative al Registro Coni 2.0 ed al sistema contabile economico-patrimoniale. Il Presidente ha poi fatto il punto sulla situazione dell’inserimento dell’attività sportiva e formativa in piattaforma, con scadenza CONI prevista il 31 ottobre 2017. Successivamente il Presidente ha comunicato alla Giunta la partecipazione dell’Ente agli Stati Generali dello Sport organizzati dal CONI, in programma il 21 e 22 novembre. Le comunicazioni del Presidente si sono concluse con la presentazione della nuova newsletter nazionale “Libertas Online”.

La Giunta ha approvato la nomina della costituzione di un’Area Grandi Eventi e del relativo comitato organizzatore.

La Giunta ha provveduto alla ratifica della nomina della Commissione della disciplina ju jitsu, della nomina della Commissione della disciplina ginnastica acrobatica ed ha ratificato il regolamento della ginnastica artistica 2018.

La Giunta ha poi approvato la nomina della Commissione tecnica del campionato nazionale Libertas di Sci 2018 e del Comitato organizzatore del campionato nazionale Libertas di nuoto 2018.

E’ stato approvato dalla Giunta il consuntivo del progetto CONI EPS anno 2017 e la scheda del progetto CONI EPS anno 2018. La Giunta ha infine approvato il bilancio preventivo 2018.

Dopo aver esaminato altre tematiche di carattere organizzativo e amministrativo e aver assunto le relative delibere, la Giunta ha concluso i lavori alle ore 16.00.

Il Presidente Musacchia ad “S Factor” per discutere del futuro della promozione sportiva

I decreti attuativi riguardanti la riforma del Terzo Settore e della manovra finanziaria del 2018 pongono più di un punto interrogativo nell’ambito dello sport sociale e dellapromozione sportiva nel nostro Paese.

Alla luce di questi cambiamenti sostanziali si è tenuto il 27 ottobre 2017, a Roma, un incontro nell’ambito della Scuola di Formazione per Dirigenti Sportivi del CSI tra i vertici dei maggiori enti di promozione sportiva italiani.

Presenti al meeting, intitolato “S Factor: il fattore sport tra nuove norme e valore sociale”,Vittorio Bosio, presidente del Csi, Damiano Lembo, coordinatore degli Eps e presidente Us Acli, Luca Stevanato, presidente Asc, Claudio Barbaro, presidente ASI, Luigi Musacchia, presidente CNS Libertas, Francesco Proietti, presidente Csen, Massimiliano Perri, membro della Presidenza Nazionale Endas, Ciro Bisogno, presidente nazionale Pgs Italia, e Vincenzo Manco, presidente Uisp. 

Una tavola rotonda dal valore simbolico – e non solo – molto importante, in un momento storico in cui il mondo dell’associazionismo sportivo necessita di un dibattito attivo sul ruolo e sul futuro degli enti di promozione.

Riforma del terzo settore, il nuovo registro CONI e il relativo elenco delle discipline sportive ammissibili al registro stesso. Questi alcuni dei temi al centro di questo proficuo dibattito.

Così in un intervento il presidente Musacchia:

Assistiamo a provvedimenti legislativi ad hoc. C’è la necessità di una “legge” dello Stato, di una “legge quadro” sullo sport che normi tutti gli ambiti fissandone competenze, requisiti e funzioni”.

Tanti gli spunti, diverse le proposte, un’unica certezza: la necessità di una visione comune tra tutti gli organismi coinvolti.

Per il bene del Paese, per il futuro dello sport.