Tag Archives: protocollo

Protocollo d’intesa tra CNS Libertas e C.T.S. della Regione Lombardia

Protocollo d’intesa tra il Centro Nazionale Sportivo Libertas ed il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio-Naturali della Regione Lombardia.

E’ stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Centro Nazionale Sportivo Libertas ed ilComitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio-Naturali della Regione Lombardia (C.T.S.) finalizzato alla reciproca collaborazione nelle attività complementari.

Il Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali, nato in ossequio alla Legge Regionale 2/2005 ed insediato in Regione Lombardia, è costituito da rappresentanti di tutti gli Enti di Formazione e dalle Associazioni di Operatori impegnati nella diffusione e nella valorizzazione della cultura e delle metodiche delle varie discipline bio-naturali, in Lombardia e nel resto del Paese.

In base alla legge Regionale 2/2005 è stata sancito di fatto il diritto all’esistenza di un settore, quello delle D.B.N., che negli ultimi quarant’anni è arrivato a coinvolgere milioni di cittadini, tra utenti ed operatori.

L’obiettivo condiviso da CNS Libertas e C.T.S. è quello di valorizzare e tutelare le attività delle D.B.N. andando a conferire dignità e sicurezza agli operatori del settore, tutelandone la professionalità e la qualità della formazione.

Le Discipline Bio Naturali oggi rappresentate dal sopracitato Comitato Tecnico Scientifico sono:

Biodanza, Biodinamica C.R.S. (Craniosacrale), Biofertilità, Bio-Naturopatia, Danza Creativa, Digitopressione Bodymind, Equitazione Etico Bionaturale, Essenze Floreali, Karate Tradizionale Biodinamico, Kinesiologia, Naturopatia, Ortho-Bionomy, Pranic Healing, Pranopratica, Qi Gong, Rebirthing, Reiki, Riflessologia, Shiatsu, Tai Chi Chuan, Tecniche Manuali Ayurvediche, Tecniche Manuali Olistiche, Tecniche Osteopatiche Olistiche, Tuina, Water Shiatsu, Yoga.
Si ringrazia il signor Piero Acquaro per la collaborazione fornita.

Firmato il nuovo Protocollo d’intesa tra ANCI ed Enti di Promozione Sportiva

Il 21 dicembre, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, ha avuto luogo la conferenza di presentazione del nuovo Protocollo d’intesa tra l’ANCI (Associazione dei Comuni Italiani) e 15 Enti di Promozione Sportiva.

Gli aspetti fondamentali di questa mission vanno dall’incoraggiamento all’inclusione sociale al miglioramento della qualità della vita, passando per la diffusione dei corretti regimi alimentari al fine di constrastare emarginazione, problemi di salute e disturbi quali obesità.

Un passo fondamentale per raggiungere l’obiettivo è dunque rappresentato da un dialogo diretto tra Enti di Promozione Sportiva, attori principali per lo sviluppo e la prativa dello sport di base, e gli Enti Locali, delegati alla promozione sportiva nei rispettivi territori.

Il Protocollo rappresenterà un tramite per attivare consulenze dirette da parte degli EPS agli Enti Locali, per orientare le scelte urbanistiche e di impiantistica, supportare gli Enti nella programmazione di campagne sportive, aventi una visione ampia su tutti quegli aspetti che direttamente e indirettamente sono interessati dal tema dello Sport.

Al protocollo hanno aderito i seguenti EPS: Aics, Acsi, Asc, Asi, Csain, Csen, Csi, Cns Libertas, Cusi, Endas, Msp, Opes, Pgs, Uisp, Us Acli.

20170103protocollo intesa Anci-Eps

Libertas ed AVIS per la qualità della vita

Il Presidente Nazionale della Libertas Luigi Musacchia (che rappresenta 800.000 iscritti e 7.000 società di base) ed il Presidente Nazionale dell’AVIS Vincenzo Saturni (che rappresenta 1.250.000 volontari che garantiscono il fabbisogno di plasma ed emoderivati con oltre 2.300.000 donazioni) hanno concordato un intenso calendario di impegni per mettere al centro la qualità della vita del cittadino e, conseguentemente, la qualità sociale per tutti.

Per fronteggiare il disagio ormai endemico e le profonde lacerazioni sociali si consolida il nuovo protagonismo del welfare che si mobilita autonomamente dal basso. Pertanto la Libertas e l’AVIS consorziano le forze ed intervengono su tutto il territorio nazionale per sopperire alla latitanza delle istituzioni. Oggi il volontariato e l’associazionismo (sportivo, sociale, culturale) sono chiamati responsabilmente e consapevolmente a costruire percorsi di speranza civile e di ecumenismo solidale.

Protocollo di intesa Libertas – AVIS