Tag Archives: non

CLASSIFICA TRIATLON NON SOLO JUDO

Attività svolta 7 maggio non solo judo:

CLASSIFICA

Non solo Judo

MANIFESTAZIONE “NON SOLO JUDO”

In riferimento all’evento ecco le foto della manifestazione svoltasi.

20160515_092735 20160515_094347 20160515_095708 20160515_101017 20160515_111721

TRE NON VEDENTI DIVENTATI CINTURE NERE VISITANO SINDACO UDINE

Luca Davanzo, Samanta De Rosa e Riccardo Marinatto sono i primi tre non vedenti che con uno specifico programma dello Sport Team Judo Udine hanno ottenuto la Cintura nera I dan dopo un percorso durato sette anni e che questa sera sono stati in visita dal sindaco di Udine, Furio Honsell che, con l’assessore comunale allo sport, Raffaella Basana, e gli altri membri di giunta Pizza, Del Torre e Avanzi, li ha ricevuti a Palazzo d’Aronco, presenti i presidenti della società udinese che li ha formati, Luigi Girardi, e della Libertas regionale, cui la stessa è affiliata, Bernardino Ceccarelli.  Le tre nuove Cinture nere – ha ricordato Girardi nell’incontro – hanno seguito dal 2009 lo specifico Progetto judo e disabilità visive: corso pilota per persone cieche e ipovedenti, che viene realizzato con la collaborazione della sezione provinciale di Udine dell’Unione Italiana Ciechi, del Comitato Italiano Paralimpico del Friuli Venezia Giulia del Centro Nazionale Sportivo Libertas. Girardi, che è cintura nera 6° dan ed è responsabile regionale del Comitato Regionale FVG Settore judo per l’attività sportiva con persone disabili, si avvale della collaborazione di istruttori altamente specializzati ed i corsi del team da lui presieduto si articolano il segmenti di nove mesi e sono ospitati due sere alla settimana nella palestra della scuola media udinese Ellero. Il progetto judo e disabilità visive, che gode anche della collaborazione dell’Ambulatorio di Medicina dello Sport per la persona disabile dell’Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione Gervasutta, di Udine, aveva avuto inizio con otto giovani ed ora, dopo Davanzo, Derosa e Marinatto, stanno per ottenere la Cintura nera I dan altri tre atleti.  Il presidente della Libertas Regionale, Ceccarelli, ha affermato nell’occasione che “è ammirevole che una società come lo Sport Team Judo Udine, oltre a sviluppare un programma per avvicinare tanti giovani allo sport, riesca a impegnarsi, ed a così alto livello, anche per inserire i disabili; Ceccarelli ha poi sottolineato che la società udinese è l’unica nel settore che svolge un simile programma in provincia di Udine, mentre un’altra, sempre affiliata Libertas, lavora con i non vedenti è a Villanova di Pordenone. Si tratta di realtà – ha concluso Ceccarelli – che con il loro operato danno grande prestigio e orgoglio alla Libertas e che rappresentano al meglio lo spirito dell’ Ente di promozione sportiva di  lavorare per tutti e di avvicinare il maggiore numero possibile di persone allo sport, che è da sempre anche scuola di vita”.  

Da parte sua, il sindaco Honsell, nel ricevere dagli ospiti una targa con le loro immagini con la Cintura nera, ha espresso il compiacimento della municipalità e proprio per il traguardo raggiunto dai tre atleti, uno dei quali – ha ricordato – è stato anche suo studente di informatica, e si è compiaciuto per l’opera meritoria e rara svolta dalla Società che li ha preparati, superando difficoltà – ha soggiunto richiamandosi a quanto spiegato da Girardi in precedenza – che sono enormi. Gli atleti ciechi, infatti, non potendo vedere i gesti tecnici  impostati dall’avversario, devono affidarsi a quanto detto dall’istruttore e al loro istinto. Il sindaco si è anche informato sul percorso seguito per conseguire la Cintura nera, dagli inizi fino all’esame finale con una giuria federale, che si è svolto il mese scorso a Lignano. Infine, Honsell si è soffermato sull’impegno del Comune nei confronti dei diversamente abili e ha assicurato che impegnerà in prima persona per completare al più presto il programmano sistema di avvisatori acustici ai semafori, quantomeno negli attraversamenti cittadini più difficili e più usati.

Cerimonia Judo Honsell

Nota ministeriale visite mediche non agonistiche

Nota integrativa del Ministero della salute riguardante i certificati medici non agonistici, purtroppo si rimanda al 31 maggio 2016 l’elenco degli sport che abbisognano dei certificati medici non agonistici e per quelli che non servono, quindi sino a tale data rimane tutto tale è quale.

Nota visite mediche non agonistiche20151126

Passeggiate solidali

Avis e Polisportiva Villanova coinvolgono anziani e disabili per camminare insieme all’aria aperta

L’iniziativa viene presentata al pubblico venerdì 13 novembre alle 10:30 al Palazen di Villanova

Parte da Villanova, ma è aperta a tutta la città, la nuova iniziativa dedicata agli adulti che hanno voglia di passare del tempo insieme all’aria aperta, praticando uno stile di vita sano, in compagnia anche di chi è meno fortunato. “Passeggiate solidali” è un progetto dell’Avis comunale di Villanova, con il sostegno del Centro Servizi Volontariato del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Polisportiva Villanova, l’Unione italiana ciechi e il Comitato Paraolimpico. Si tratta di un programma di passeggiate guidate da un’accompagnatrice, adatte a tutti, una volta alla settimana, ogni giovedì mattina da novembre a maggio 2016. L’iscrizione è gratuita.

Il quartiere di Villanova, un tempo caratterizzato da forte marginalità sociale, sta vivendo nuovamente una situazione di crisi dovuta alle difficoltà economiche ma anche al diffuso individualismo e alla mancanza di reti di solidarietà. Gli anziani tendono a rimanere chiusi in casa, impauriti, isolati. Questa fetta di popolazione trascura così non solo gli aspetti della socialità, ma anche la cura della propria salute e del proprio corpo. Anche molti disabili restano spesso esclusi dalla vita sociale.

“Passeggiate solidali” nasce per creare nuove occasioni di incontro nel quartiere e per rafforzare le reti di sostegno tra i soggetti deboli e combattere l’esclusione sociale. Si praticherà uno stile di vita sano, combinato ai valori del volontariato e della solidarietà. Ciò è anche in linea con quanto stabilisce la convenzione tra Avis nazionale e dell’Ente di Promozione Sportiva Libertas (a cui aderisce la Polisportiva Villanova) al fine di portare avanti azioni congiunte per la promozione di stili di vita sani, dello sport, del dono e della solidarietà.

L’iniziativa verrà presentata durante un incontro aperto a tutti venerdì 13 novembre alle 10:30 presso il Palazen di Via Pirandello a Pordenone. Sarà possibile iscriversi anche per chi non potrà partecipare alla presentazione, contattando l’Avis comunale di Villanova al seguente numero: 3206587112 o scrivendo a villanova.comunale@avis.it.

Foto NON SOLO JUDO

Con riferimento all’articolo : NON SOLO JUDO

Le foto dell’evento

foto con assessore
NELLA FOTO CONSEGNA MAGLIETTA LIBERTAS ASSESSORE ALLO SPORT COMUNE DI NOTO SIG. SEBASTIANO FERLISI, SIMON ROMANO E BELLOMO MASSIMO

foto agrumi
ABBUFFATA DI AGRUMI CON I BAMBINI

altre foto della manifestazione:
DSC_0408 DSC_0407 DSC_0244 DSC_0189